Palma d’Oro ancora ad Haneke in concorso con Amour.

Ci sono voluti appena 3 anni per riconfermarsi in vetta.
Era il 2009 quando lo svizzero Michael Haneke stravinse con Il Nastro Bianco davanti a film come Il Profeta, Fish Tank e Bastardi Senza Gloria.
Seppur senza un consenso comune ma solo deciso a patti (lo stesso vale per tutti gli altri premi conferiti, parola di Nanni Moretti) convince la giuria a conferirgli il premio più prestigioso tra i festival cinematografici con il dramma familiare Amour, dura storia di anziani acciaccati ma legati dal sentimento più forte del mondo. Per fortuna per l’Italia l’unico film nostrano in concorso (Reality di Garrone) è arrivato secondo, contro ogni previsione, lasciando commenti di ogni tipo dietro se. Sapremo anche a noi a settembre il perchè di tutto questo vociferare.

 

Erano molti i titoli attesissimi, dal road movie On The Road basato sull’omonimo libro di Kerouac e diretto dal regista di I Diari della Motocicletta, il dopo The Road per John Hillcoat con il gangster movie Lawless (alcuni affermano non centrasse niente con lo spirito del concorso cannense), Moonrise Kingdom dell’esteta Wes Anderson, Cosmopolis del visionario David Cronenberg (il figlio Brandon ha presentato la sua opera prima Antiviral nella sezione Un Certain Regard), The Paperboy opera seconda di Lee Daniels autore di Precious, con una sensuale Nicole Kidman e Rust And Bone di Jacques Audiard (Il Profeta). Ma nessuno di questi sembra aver colpito tutti, con sensazioni iper-contrastanti il che hanno avvantaggiato Haneke (ormai feticcio cannense) alla vittoria, Garrone per il secondo posto e Ken Loach per il terzo con The Angels’ Share, commedia scozzese sulle seconde possibilità divisa tra violenza e humor. Al di là dei premiati ci sono stati parecchi buoni propositi per il film di Cristian Mungiu Beyond The Hills (poi vincitore della migliore sceneggiatura) su un collegio romeno di sole donne (premiate come migliori attrici) e The Hunt di Thomas “Festen” Vinterberg, dramma con uno strepitoso Mads Mikkelsen, premiato come miglior attore maschile, su un presunto abuso minorile e un gioco di inganni che lascia con il fiato sospeso fino alla fine. Premiato per la miglior regia (pazzesca e anticonformista a detta di molti critici) il portoghese Reygadas per Post Tenebras Lux, un film a cui nessuno dava alcuna possibilità vista la storia antinarrativa e lo stile particolare, ma dal forte impatto. Che ci sia lo zampino beffardo di Nanni?!

Di questa edizione rimarranno le imponenti scenografie messe su per promuovere Il Dittatore, comprese le sue scenette in yacht con la Canalis, le risate dei critici americani durante la proiezione di Dracula 3D, le dichiarazione contro botulino e silicone di Nicole Kidman, la barba di Tom Hardy, Robert pattinson in un film di Cronenberg e la scollatura della fidanzatina Kristen Stewart, l’onnipresente manifesto con Marylin e come sempre il lusso sfrenato (spesso eccessivo e inutile) anche in tempi di crisi, smontato negli ultimi giorni dalla pioggia.

  

Tutti i premi:

Palma d’Oro: Amour di Michael Haneke

Grand Prix della Giuria: Reality di Matteo Garrone

Premio della Giuria: The Angels’ Share di Ken Loach

Miglior sceneggiatura: Cristian Mungiu per Beyond the Hills

Migliore attrice: ex aequo per Cristina Flutur e Cosmina Stratan in Beyond the Hills

Miglior attore: Mads Mikkelsen per The Hunt

Miglior regista: Carlos Reygadas per Post Tenebras Lux

Caméra d’or: Beasts of the Southern Wild di Benh Zeitlin

Palma d’Oro cortometraggio: Silent di L. Rezan Yesilbas

Un Certain Regard: Despues De Lucia di Michel Franco

Annunci

One thought on “Palma d’Oro ancora ad Haneke in concorso con Amour.

  1. Pingback: Riflessioni sul cinema del 2012. I 10 migliori film dell’anno: | Toby Dammit

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...