THE RUM DIARY: la recensione in anteprima

Where the Buffalo Roam, questo è il film con il quale, nel 1980, conosciamo per la prima volta al cinema (purtroppo non in quelli italiani) i personaggi di Hunter Stockton Thompson e Oscar Zeta Acosta interpretati da Bill Murray e Peter Boyle. Passarono diciott’anni quando il genio di Terry Gilliam decise di riprendere i personaggi adattando il libro Fear and Loathing in Las Vegas con protagonisti Johnny Depp e Benicio del Toro, mostrando ancora una volta gli eccessi del creatore del gonzo journalism che, con l’aiuto di qualsiasi sostanza allucinogena, cerca e dissacra il sogno americano a Las Vegas.

Bene, abbiamo dovuto aspettare altri quattordici anni per poter rivedere ancora una volta al cinema l’amato giornalista morto nel 2005, ma ora, grazie alla caparbietà di Johnny Depp (qui in veste anche di co-produttore) nel dar vita a questo film in onore all’amico scomparso, da aprile di quest’anno potremo ammirare The Rum Diary.

Il film diretto da Bruce Robinson vede Johnny Depp come protagonista della pellicola portandolo per la seconda volta nei panni di Thompson, qui con lo pseudonimo di Paul Kemp.

LA TRAMA
Paul Kamp, giornalista freelance, si trasferisce da New York a Porto Rico dove inizia a lavorare per un giornale locale. Fatta amicizia con il fotografo Bob Salas e l’alcolizzato nazista Moberg entra in un vortice di eccessi, i quali gli faranno aprire gli occhi su quel paradiso, su come la bellezza turistica del luogo va a nascondere la vera anima dell’isola.

Niente da dire quindi siete amanti di Thompson? bene questo è il vostro film, un ottimo prodotto anche se inferiore al film cult di Gilliam.
Da segnalare l’ottima interpretazione di Giovanni Ribisi e un consiglio finale prima di lasciarvi, non so come potra essere la versione italiana ma è da vedere assolutamente in lingua originale.
   

Frase:“Quando dici di dimmezzare il bere, intendi la dimensione delle bottiglie? Come si fa a bere 161 bottigliette? La tua media è 93 bottigliette a settimana, cavolo rifanno il pieno 4 volte al giorno?”
Scena: l’assunzione dell’allucinogeno
voto: 7
Trailer My Movies IMBd

Buon cinema a tutti!

ABRAMS & SPIELBERG: COPPIA VINCENTE

Due registi icone del cinema mondiale. Il primo (solo per anzianità) classe 1946, nato a Cincinnati nell’Ohio, l’inventore di quei film che oggi chiamano blockbuster, colui che negli anni settanta a rivoluzionato il linguaggio cinematografico, tra i suoi titoli ricordiamo Duel, Lo squalo (470 milioni di dollari incassati nel 1975) E.T., Il colore viola, Salvate il soldato Rayan e Shindler’s list solo per citarne alcuni, 2 oscar vinti. Il secondo invece classe 1966 di New York ha rivoluzionato il linguaggio delle serei tv con Lost, Alias, Felicity e Fridge ha raggiunto il grade scermo solo nel 2006 con Mission Impossible 3 seguito poi da Cloverfield e Star Trek. Sto parlando respettivamente di Steven Spielberg e Jeffrey Jacob Abrams. Cosa questi due registi hanno in comune oltre al loro lavoro? Due cose: la prima che entrambi hanno mosso i loro primi passi nel cinema facendo dei cortometraggi in 8mm e Super 8 coinvolgendo i loro amici e partecipando a concorsi locali per registi emergenti, la seconda cosa la voglia di lavorare assieme ad un progetto. Bene questi due punti si sono conciliati con il film uscito il 9 Settembre di quest’anno: SUPER 8.
Estate del 1979, un gruppetto di ragazzi sta girando un film amatoriale sugli zombie, quando per caso, assistono e filmano ad un incidente ferroviario, dal quale scappa qualcosa o qualcuno. Per proteggere il segreto l’esercito prende possesso della cittadina dove vivono i ragazzi, i quali non si lasceranno intimorire e cercheranno di scoprire la verità.
Un mix tra E.T., Incontri ravvicinati del terzo tipo, i Goonies, Stand by me e i ragazzi di Trouffaut, questo film è sicuramente un film spettacolare. Come disse Spielberg per i Goonies questa è l’avventura che qualsiasi adulto vuole vivere ma visto sotto gli occhi di un gruppo di ragazzini. Film dal ritmo incalzante dall’ottima regia di Abrams che con questo film tipicamente “Spielberiano” ci fa fare un piacevole salto nel passato e in quel tipo di cinema che avevamo forse dimenticato in questa epoca fatta di super eroi e super-sbirri.
Ottima la fotografia firmata Larry Fong.
Assolutamente da vedere per passare un paio d’ore di vero cinema, ora un paio di avvertimenti, il primo è rimanete per i titoli di testa e potrete ammirare il corto che girano i ragazzi durante il film e secondo tenete d’occhio i protagonisti perchè li riverdemo presto sopratutto la giovanissima Elle Fanning e Joel Courtney.

Ok ora vi lascio con un paio di video il primo è il trailer del film, mentre il secondo è il primo corto amatoriale di Spielberg girato con una 8mm che poi ha dato il nome alla sua casa di produzione e come sempre buon cinema!

Tutte le uscite di Maggio

Dopo un’ Aprile fitto di titoli ci avviamo alla fase estiva dove le uscite in sala si fanno più tranquille e moderate, ma non per questo meno godibili. Maggio è il mese in cui finisce la stagione cinematografica ma è anche il mese di Cannes, che offre le prime anticipazione per la prossima stagione al cinema post-estiva. Ad Aprile come pronosticabile non c’è stato nessun dominatore del box office data la folta serie di titoli usciti anche se il maggiore incasso lo ha fatto Rio con 6 milioni (che però è in 3D), subito seguito da Habemus Papam con quasi 5 milioni. Mentre Thor, in questi giorni nelle sale, molto probabilmente li sorpasserà nei prossimi week-end.

Cominciamo il mese con il velocissimo Fast & Furious 5, che a differenza dei precedenti cambia marcia e si concentra più sulle rapine che di corse automobilistiche. E se quindi vi è mancato il tamarro dei primi episodi ci pensa Robert Rodriguez a riempire il vuoto con Machete: ispirato (come Grindhouse) ai vecchi B-Movie che erano incentrati su sparatorie, scazzottate, sangue e battute trash, Rodriguez e Danny Trejo colgono tutto in un’ unico spettacolare film da gustare promettendo grandi risate.

   

I film italiani in uscita a Maggio saranno 7, tutte piccole produzioni eccetto Senza Arte Nè Parte. In rilievo Il Primo Incarico con Isabella Ragonese ambientato nella Sicilia degli anni ’40 e Tatanka, la vita di un pugile scampato alla vita della camorra e dalla periferia di Napoli. A fine mese uscirà un’inedito alien movie tutto italiano intitolato 6 Giorni Sulla Terra.

Il resto dei film sono tutte grandissime produzioni hollywoodiane: Red, Pirati dei Caraibi 4, Mr. Beaver (esordio alla regia di Jodie Foster), Il Dilemma con il ritorno di Ron Howard alla commedia, l’attesissimo The Tree of Life di Terrence Malick e Una Notte da Leoni 2.

Le poche eccezioni ai blockbuster che domineranno il box office saranno l’algerino Uomini Senza Legge, candidato Oscar 2011 Miglior Film Straniero, il ritorno dei fratelli Dardenne con Il Ragazzo con la Bicicletta e il coreano The Housemaid che doveva uscire nelle sale il mese scorso.

   


USCITE DEL 06/05/2011

Fast & Furious 5

Come l’acqua per gli elefanti

Hai paura del buio

Il primo incarico

La Misura del Confine

Machete

Senza arte né parte

Tatanka

USCITE DEL 13/05/2011

Beastly

Red

Uomini senza legge

Con gli occhi dell’assassino

Il Mercante di Stoffe

Un perfetto gentiluomo

USCITE DEL 20/05/2011

Pirati dei Caraibi: Oltre i confini del mare

Il Dilemma

Il ragazzo con la bicicletta

Mr. Beaver

The Tree of Life

USCITE DEL 27/05/2011

Una notte da leoni 2

6 giorni sulla terra

Cirkus Columbia

The Housemaid


  

Tutte le uscite di Aprile

Ecco un mese con 5 venerdì e tante, tantissime uscite per ogni genere e gusto. Prima un passo indietro a Marzo, che si è concluso con i buoni dati del film con la Cortellesi e Raoul Bova, Nessuno Mi Può Giudicare (6 milioni), padrone al box office, battendo Amici Miei – Come Tutto Ebbe Inizio (3 milioni, grandissimo flop critico e finanziario) sconfitto anche da Rango (quasi 5 milioni) e Il Rito (3,3 milioni). Super flop per Sotto Il Vestito Niente – L’Ultima Sfilata, di Carlo Vanzina, che colleziona poche migliaia di euro.


Si incomincia il 1° del mese con il pesce (d’aprile) Boris – Il Film dove la troupe televisiva più divertente del piccolo schermo approda per la prima volta al cinema, promettendo satira e risate, soprattutto per i fan della serie. Si prosegue con Kick Ass, il teen action tratto da una graphic novel riguardante un ragazzo normale e abbastanza sfigato che diventa un supereroe nonostante non abbia superpoteri. Si passa all’animazione del coniglietto Hop, fino all’horror/thriller The Ward – Il Reparto del bentornato John Carpenter e all’adattamento del romanzo di Tiziano Terzani La Fine è il Mio Inizio con Elio Germano e Bruno Ganz.

I film italiani che escono in Aprile sono 12, tra cui, oltre al già citato Boris, l’attesissimo Habemus Papam che consacra il ritorno di Nanni Moretti, in concorso anche a Cannes; un’altro film con la donna del momento, Paola Cortellesi, con C’è Chi Dice No, ennesima storia italiana dei giorni nostri; infine il film  della regista che ha rappresentato l’Italia all’ultimo Sundance, Roberta Torre e il suo I Baci Mai Dati.

Dopo Crash, premio Oscar 2005, e Nella Valle di Elah torna Paul Haggis con l’action The Next Three Days, in cui Russel Crowe tenta di liberare in ogni modo la moglie incarcerata ingiustamente. Per gli amanti dei film d’azione segnaliamo altri 2 film: Faster, con un Dwayne Johnson alias The Rock spietato nel vendicare il fratello e Drive Angry 3D, fanta-action con un Nicola Cage che torna dall’inferno. L’altro solo film in 3D del mese sarà un’altro film animato: Rio, in cui un pappagallo che non sa volare incontrerà la sua dolce metà (hanno le voci di Jesse Eisenberg e Hanne Hathaway) e si inseguiranno tra la capitale brasiliana e la foresta amazzonica. La pellicola è prodotta dalla Blue Sky, costola di film d’animazione della Fox e diretta dal regista della saga di L’Era Glaciale. Altro film d’animazione in uscita è Winnie The Pooh.


USCITE DEL 01/04/2011

Boris

Hop

Kick-Ass

La fine è il mio inizio

L’Affare Bonnard

Mia moglie per finta

Poetry

Questo mondo è per te

The Ward – Il Reparto

USCITE DEL 08/04/2011

A Sud di New York

C’è chi dice no

Drive Angry 3D

Goodbye Mama

Ju Tarramutu

Lo stravagante mondo di Greenberg

Offside

Rasputin

The next three days

USCITE DEL 15/04/2011

Faster

Habemus Papam

Il colore del vento

Limitless

Rio 3D

Scream 4

Se sei così, ti dico sì

USCITE DEL 22/04/2011

Cappuccetto Rosso Sangue

El cantante

Faccio un salto all’Avana

L’altra verità

Machete

Winnie the Pooh

World Invasion

USCITE DEL 29/04/2011

Angèle et Tony

Diciottanni – Il mondo ai m…

I baci mai dati

Il sesso aggiunto

Malavoglia

Notizie degli scavi

Source Code

The Housemaid

Thor

Ad anticipare i cinecomic Lanterna Verde e Capitan America, sarà il primo film su Thor interpretato da Chris Hemsworth, che assieme al suo martello accenderà antiche battaglie. Nel cast anche Natalie Portman e Anthony Hopkins.

Finalmente, dopo un’attesa di 1 anno, uscirà anche da noi Machete, il film d’azione ispirato ai B Movie del fantasioso Robert Rodriguez. Danny Trejo è Machete, un mercenario che deve eliminare i traditori, tra cui c’è Robert DeNiro. Altro film con l’italoamericano sarà il thriller Limitless, storia in cui Bradley Cooper per sbloccarsi dal blocco dello scrittore inizia a prendere una particolare pillola chiamata NZT che attiva al massimo le funzionalità celebrali e quindi aiuta a ricordarsi ogni cosa del passato e ingannare chiunque altra persona.

Sul fronte horror, oltre al ritorno del maestro Carpenter, possiamo contare sul ritorno di Wes Craven che torna con il 4° capitolo di Scream e le apparizioni di ghostface. Cappuccetto Rosso Sangue è l’ultimo titolo presente sul filone del terrore anche se con contorni fantasy. Ennesimo film su invasioni aliene in questo 2011 molto fantascientifico è World Inasion (Battle: Los Angeles) con astronavi aliene che invadono il nostro pianeta a suon di effetti speciali pazzeschi.

Uno dei tipi di cinema più ricercato e autoriale negli ultimi anni è diventato quello sudcoreano che notiamo in questo mese con 2 ottime uscite: Poetry e The Housemaid. Ormai evento l’uscita dell’iraniano Offside, film del 2006 che esce solo ora nonostante abbia vinto il Gran Premio della Giuria al Festival di Berlino 2006 e parla dell’esclusione delle donne dagli stadi di calcio, anche quando è in ballo la Coppa Del Mondo. Altro film molto interessante e in uscita a fine mese è il secondo film di Duncan Jones, figlio di David Bowie, che nel dopo Moon racconta la storia fanta/thriller di un soldato che indaga su un’attentato ferroviario, il cui unico modo per riuscire ad evitare è rivive la scena più e più volte e scoprirne il colpevole: il titolo è Source Code.

Due film che dovevano uscire in Marzo sono stato rimandati a questo mese: Lo Stravagante Mondo di Greenberg con Ben Stiller è stato rimandato all’8 Aprile per la concorrenza tra film BIM. Stessa sorte per El Cantante rimandato al 22 Aprile. Invece il documentario candidato agli Oscar sulla crisi mondiale Inside Job è stato cancellato e verrà distribuito direttamente in dvd nei prossimi mesi.


Tutte le uscite di MARZO

Marzo si apre con il terzo capitolo di Manuale D’Amore ad occupare la maggior parte delle sale italiche, anche se con un’incasso medio per sala un po’ scarso rispetto ai capitoli precedenti, e difficilmente raggiungerà almeno i 10 milioni di incasso (appena raggiunti con fatica da Femmine contro Maschi) a testimoniare la stanchezza del pubblico verso certe commediette riproposte in forma di sequel, nonostante i grandi nomi. Invece hanno concluso positivamente Qualunquemente (15,8 milioni) e Immaturi (15 milioni) mentre floppissimo per Gianni e le Donne che non racimola nemmeno 1 milione.

Buona tenuta per Black Swan grazie alle nomination agli Oscar, proprio come Il Grinta, usciti a fine febbraio, e un ritrovato Il Discorso del Re.

Vediamo come esordirà The Fighter, molto pubblicizzato in Italia, con un cast appena uscito trionfatore dagli Oscar che vale il prezzo del biglietto. L’altro film candidato agli Oscar, I Ragazzi Stanno Bene, esordirà l’11 Marzo.

I film italiani in uscita a Marzo sono 9, tre ogni settimana e alcuni degni di nota: Il Gioiellino di Molaioli è il più atteso dopo il successo con La Ragazza del Lago, subito seguito da Sorelle Mai di Bellocchio.

Gangor, co-produzione Italia/India, ha avuto recensioni buone già da Roma 2010 sul drammatico racconto dello sfruttamento delle donne nel Bengala. Il documentario Silvio Forever è un autobiografia su Berlusconi e l’onnipresenza della sua figura.

In uscita anche due sequel di film che hanno fatto la storia, Amici Miei – Come Tutto Ebbe Inizio di Neri Parenti e Sotto Il Vestito Niente – L’ultima Sfilata di Carlo Vanzina.

Usciranno anche La Vita Facile con Pierfrancesco Favino e Stefano Accorsi e Nessuno Mi Può Giudicare con Raoul Bova e Paola Cortellesi.

Forse gli americani sforneranno commedie più gradevoli, come Easy Girl con la bella Emma Stone perfida bugiarda con i compagni di liceo, e la neo premio Oscar Natalie Portman impiegata in Amici, Amanti e… con il belloccio Ashton Kutcher presi in affari di cuore e di letti.

USCITE DEL 04/03

Easy girl

Il buongiorno del mattino

Il gioiellino

La vita facile

Piranha 3D

The Fighter

Una cella in due

USCITE DEL 11/03

Carissima me

Gangor

Holy Water

I ragazzi stanno bene

Il rito

Le Stelle Inquiete

Ramona and Beezus

Rango

Tutti al mare

USCITE DEL 16/03

Amici miei – come tutto ebb…

Beyond

Dylan Dog

Gnomeo e Giulietta

Nessuno mi può giudicare

Sorelle mai

Street Dance 3D

USCITE DEL 18/03/2011

Tournée

USCITE DEL 25/03/2011

Amici, Amanti e…

El cantante

Frozen

Lo stravagante mondo di Gre…

Non lasciarmi

Questo mondo è per te

Silvio Forever

Sotto il vestito niente – L…

Space Dogs 3D

Sucker Punch

I titoli in 3D questo mese sono 3: Piranha 3D, l’horror slasher che si rifà ai B movie, Street Dance 3D, esperienza stereoscopica nel mondo della danza e Space Dogs 3D, cartone d’animazione che doveva uscire a fine febbraio, rinviato per la folta concorrenza.

Sembrano interessanti i due film british in uscita: la commedia Holy Water, che racconta di 4 scapoli irlandesi che vendono viagra ad Amsterdam, e il dramma/thriller Non Lasciarmi (Never Let Me Go) sui misteri oscuri del passato tra alcuni amici che si rivedono dopo tanti anni, che vede nel cast Carey Mulligan, Keira Knightley e Andrew Garfield.

Tra i film più attesi il rifacimento cinematografico di Dylan Dog con Brandon Routh e il primo vero film d’animazione della stagione, Rango (precedendo Rio, Hops e Cars 2) con protagonista un camaleonte con la voce di Jonny Depp che si aggira tra scenari western.

A fine mese usciranno l’attesissimo film d’azione tutto al femminile Sucker Punch, del regista di 300 Zach Snyder, e Lo Stravagante Mondo di Greenberg con Ben Stiller, che a quanto si pensi non è un film comico, ma una commedia drammatica che ha avuto buone critiche in America. Mentre sicuramente sentiremo meno parlare dei due thriller/horror Il Rito e Frozen.

Altri titoli saranno solo di passaggio e di difficile reperibilità, come Il Buongiorno del Mattino con Harrison Ford, Una Cella in Due, Carissima Me con la ritrovata Sophie Marceau, Ramona e Beezus, Beyond con Noomi Rapace nel dopo Millennium, Gnomeo e Giulietta, Tournèe, El Cantante e Le Stelle Inquiete.

Placido, Panariello, Hendel, De Sica e Ghini in Amici Miei: Come Tutto Ebbe Inizio

Tutte le uscite di Febbraio

Febbraio è il mese degli Oscar e sono tanti i titoli candidati alla prestigiosa statuetta in uscita da noi proprio nel mese dell’Academy:

si parte subito il 4 con Another Year (già riconosciuto a livello internazionale) l’ennesima opera riuscita di Mike Leigh che è in corsa per la Miglior Sceneggiatura e Biutiful, con un’intenso Bardem a gareggiare come Miglior Attore.

Addirittura sono 3 i film candidati come Miglior Film che escono nello stesso week-end, quello del 18: Cigno Nero, Il Grinta e Un Gelido Inverno. Imperdibili per gli appassionati. E per chi vuole arrivare preparato agli Oscar ha solo 2 “serate” per vedersi 127 Ore (esce il 25) di Danny Boyle, vincitore con The Millionaire due anni fa.

Difficilmente però faranno da padroni al box office con l’annunciato ritorno di Brizzi con Femmine contro Maschi che si appresta a conquistare i botteghini di febbraio dopo i 14 Milioni incassati con il capitolo precedente. Se supererà questa soglia sarà una vittoria, ma difficilmente ci riuscirà. 14 Milioni per esempio è l’incasso totale di Qualunquemente, molto più in voga nell’ultimo periodo, che la commedia vista e rivista di Fausto “Notte Prima degli Esami” Brizzi. Vedremo se riuscirà a raggiungere il target di 12 milioni di Immaturi, che comunque ha avuto una buona tenuta nelle ultime settimane.

Per quanto riguarda il 3D sono 4 i titoli in uscita: I Fantastici Viaggi di Gulliver con Jack Black, Sanctum 3D nelle profondità oceaniche di Cameron, l’horror orientale The Shock Labyrinth: Extreme e Spage Dogs per i più piccoli.  Commedia, thriller, horror e animazione, il 3D non era mai stato così variegato in un’anno in cui i titoli a 3 dimensioni saranno tantissimi.

dal 4 Febbraio:

-Another Year

-Biutiful

-Femmine Contro Maschi

-I Fantastici Viaggi di Gulliver 3D

dall’ 11 Febbraio:

-Burlesque

-Gianni e le Donne

-Il Truffacuori

-Into Paradiso

-Rabbit Hole

-Sanctum 3D

-Senna

dal 18 Febbraio:

-Amore e Altri Rimedi

-Come Lo Sai

-Il Cigno Nero – Black Swan

-Il Grinta

-Il Padre e lo Straniero

-Sono il Numero Quattro

-The Shock Labyrinth: Extreme 3D

-Un Gelido Inverno – Winter’s Bone

dal 25 Febbraio:

-127 Ore

-Body

-Burke & Hare: Ladri di Cadaveri

-Manuale D’Amore 3

-Ramona and Beezus

-Shelter – Identità Paranormali

-Space Dogs 3D

-Unknown – Senza Identità

Gli outsider saranno Gianni e le Donne, il ritorno di De Gregorio dopo Pranzo di Ferragosto, che sicuramente unirà pubblico e critica ma non è del tutto una pellicola da target vasto. Burlesque non dovrebbe fare sfaceli (c’è anche chi non sa cosa sia in Italia questo genere di show), Il Truffacuori potrebbe fare dei buoni dati, sembra divertente dal trailer e convincono le prime recensioni, proprio come l’altro comico Ladri di Cadaveri: Burke & Hare. Amore e altri Rimedi è stato elogiato in America, soprattutto per la performance di Hanne Hathaway (prossima conduttrice con James Franco agli Oscar, anche lui in uscita con 127 Ore e candidato come miglior attore) e lo stesso per Rabbit Hole, con una Nicole Kidman in stato di grazie e candidata all’Oscar per la terza volta.

Il secondo dei tanti titoli fantascientifici su alieni e forme di vita extraterresti (dopo Skyline) in uscita in questo 2011 è Sono il Numero Quattro, incentrato su un alieno rifugiatosi sulla Terra che prende le sembianze di un ragazzino.

Affascinano, ma ne sentiremo parlare più avanti, i 2 thriller in uscita a fine mese, Unknown (con Liam Neeson) e Shelter (con Jonathan Rhys-Meyers e Julianne Moore).

Veramente poche pretese per pellicole quali Into Paradiso, per il documentario sul mitico pilota di F1 Senna, per la solita commedia americana Come Lo Sai, per il criticatissimo Il Padre e lo Straniero (di R. Tognazzi), per l’horror thailandese Body e infine per la family comedy Ramona and Beezus.

Vedremo anche cosa riuscirà a fare Manuale D’Amore 3 già preceduto da una campagna pubblicitaria fortissima. Ma i dati importanti si sapranno a Marzo.

Da non perdere:

Il Grinta e Black Swan

Consigliamo:

Sopprattutto le pellicole candidate agli Oscar. Per chi vuole passare un’ora e mezza spensierata eviti Femmine contro Maschi e piuttosto si guardi Il Truffacuori, non vi pentirete. Biutiful per i drammaticoni, seguito da Il Cigno Nero di Aronofsky e Un Gelido Inverno con una splendida Jennifer Lawrence. Senna per gli appassionati è il top. The Shock Labyrinth per chi vuole del bel pazzo horror. A fine mese si riderà con Ladri di Cadaveri.

 

Una scena di Gianni e le Donne

Tutte le (vecchie) uscite di Gennaio

Siamo ormai in pieno Febbraio ma è giusto fare un lavoro a tutto tondo partendo dall’inizio di questo 2011 pieno di titoli interessanti, alcuni di questi ancora in sala (se avete fortuna).

A distanza di 5 settimane è ancora possibile trovare Che Bella Giornata, record di incassi di Checco Zalone che ad oggi è arrivato a 43 Milioni e ormai fenomeno nazionale.

Anche chi si è perso Qualunquemente e Immaturi ha gli ultimi giorni per vederli sul grande schermo, anche perchè ormai fermi al box office (rispettivamente a 14 e 12 Milioni) e insidiati dalle numerose uscite di febbraio, Femmine contro Maschi su tutti.

Chi tra gli italiani delude al box office è Vallanzasca – Gli Angeli del Male, il film criticato un po’ da ogni parte, ma che offre grande cinema e momenti molto belli e rari per il cinema italiano.

Purtroppo un mese post natalizio pieno di commedie e chi è rimasto fregato è Placido che nel traffico è stato quello con più semafori rossi, incassando neanche 3 Milioni.

Fortunatamente il film ha avuto un buon riscontro di critica negli altri paesi e può puntare a dei rientri economici grazie alle uscite estere.

Ancora nei cinema almeno fino alla notte degli Oscar ci sarà sicuramente Il Discorso de Re, l’annunciato capolavoro di Tom Hooper che delinea un ritratto personale e storico del Re d’Inghilterra Giorgio VI (padre dell’attuale Regina Elisabetta) in perenne conflitto con la sua balbuzia e il suo particolare logopedista, in concomitanza con gli inaspettati doveri come carica di Re dopo l’abdicazione del fratello.

Il film, favorito agli Oscar con le sue 12 nomination, potrebbe contare su un’ulteriore ridistribuzione in caso di vittoria come Miglior Film. Colin Firth è spettacolare e la statuetta sembra già sua, ma ne parleremo a breve con uno Speciale Oscar.

Colin Firth è Re Giorgio VI in Il Discorso del Re

L’elenco completo delle uscite

dal 7 Gennaio:

-Che Bella Giornata

-Hereafter

-Tamara Drewe – Tradimenti all’inglese

dal 14 Gennaio:

-Kill Me Please

-La Versione di Barney

-L’Orso Yogi

-Skyline

-Un Giorno della Vita

-Vi Presento i Nostri

dal 21 Gennaio:

-Animals United 3D

-Immaturi

-La Donna che Canta

-Qualunquemente

-Segui il tuo cuore

-Vallanzasca – Gli Angeli del Male

dal 28 Gennaio:

-Febbre da Fieno

-Il Discorso del Re

-Parto col Folle

-The Green Hornet 3D

-Yattaman

-Vento di Primavera

Lubna Azabal è La Donna Che Canta


Se vi siete persi recuperate:

Hereafter di Clint Eastwood, semplice ed efficace, Clint non delude;

Tamara Drewe, divertente e con un chè di fresco la commedia di Frears regala bei momenti;

Skyline (solo ai ragazzini di 14 amanti di alieni) ha effetti speciali e spunti veramente buoni, altri lasciati molto al caso..

La Donna Che Canta, nominato Miglior Film Straniero, meritatamente potrebbe esserne il vincitore.. densa e cruda la realtà per 2 fratelli;

Yattaman

Vallanzasca, il miglior film italiano degli ultimi tempi. Per gli amanti del genere gangster è ormai cult.

Il Discorso del Re, un gran film, ma soprattutto una bella storia (vera) raccontata tramite il filtro del rapporto con l’irriverente logopedista. Regia dagli ottimi tempi narrativi. Alla fine che vinca l’Oscar o no resterà negli annali.

Yattaman (solo a chi è in cerca di novità) I fan lo hanno atteso 2 anni. Non di certo per tutti i gusti ma spassoso e ai limiti del demenziale.

I robottoni di Skyline

Hereafter

La Scena del mese: