I migliori 10 film sulla fine del mondo. Parte 2

Eccoci qua al fatidico giorno X.
E come promesso, visto che il tempo stringe, dopo la prima parte ecco anche la seconda metà dei 10 migliori film dedicati alla fine della nostra esistenza.
E siccome mentre c’è chi prega Cristo noi versiamo il Crystal (cit.), vi beccate ancora catastrofi naturali, cataclismi sconvolgenti e apocalittiche minacce a Gaia, tutte viste attraverso l’occhio spietato del cinematografo:Immagine 4

6.  Armageddon (1998) – Un’asteroide della dimensione dell’intero stato del Texas colpirà la Terra entro 18 giorni causando l’estinzione della razza umana, proprio come l’asteroide che milioni di anni fa mise fine all’era dei dinosauri. Spetta al trivellatore Bruce Willis e al giovane collega Ben Affleck sventare la minaccia e tornare dalla loro amata Liv Tyler.
7.  Independence Day (1996) – Ancora Roland Emmerich: dominatore di questa Top10 con il terzo film sulla minaccia terrestre, qui costituita da un’invasione aliena. Peccato trovino sul loro cammino un incazzato capitano Will Smith.
8.  Sunshine (2007) – Il Sole si sta per spegnere e la Terra con essa. L’unico modo per salvarlo/salvarci è rivitalizzare i processi nucleari all’interno del Sole, facendo esplodere una bomba nucleare stellare per evitare la morte termica dell’universo. Targato Danny Boyle, il genere vira sul parallelismo tra l’estinzione e i risvolti oscuri della psicologia umana.
9.  La Guerra Dei Mondi (2005) – Strani acquazzoni seguiti da fulmini e terremoti scuotono misteriosamente la Terra. Dalle loro crepe usciranno niente meno che dei robot tripodi guidati da alieni, tornati per fare riemergere le loro armi e conquistarci. Per fortuna per noi c’è Tom Cruise e un ecosistema completamente riadattato al solo essere umano.
10.  Segnali Dal Futuro (2009) – Un film mediocre che propone una svolta innovativa sul concetto di Arca di Noe per ripopolare un altro mondo a causa della fine del nostro. Nicolas Cage trova in una capsula un elenco di numeri e si rende conto che ad ogni serie di numeri corrisponde una grave catastrofe. Se non altro vi è la splendida scena dell’aereo.

Buona Fine del Mondo,

Lorenzo Scappini

Annunci

DJANGO UNCHAINED: spaghetti western per Tarantino

È stata resa ufficiale da pochi giorni la notizia riguardo il prossimo film di Quentin Tarantino. Il regista del Tennessee ha ultimato la sceneggiatura pochi giorni fa (26 aprile come si può vedere dalla copertina) e si intitolerà Django Unchained, letteralmente Django Scatenato, proprio come il personaggio interpretato da Franco Nero nel film del ’66 di Sergio Corbucci. Quindi un’altra ispirazione italiana dopo Inglorious Basterds per cui prese ispirazione da Quel Maledetto Treno Blindato di Enzo G. Castellari.

Per la prima volta Tarantino, al suo 8° lungometraggio, dirigerà un western, che secondo le prime fonti è di vecchio stampo spaghetti-western, molto avvincente e pieno di dialoghi tarantiniani spassosi. Il film, appena entrato in produzione, è in fase di casting e il primo tra i possibili candidati per una parte è proprio Franco Nero, storico attore di western all’italiana. Altro attore quasi certo è il grandioso Christoph Waltz, che vinse il premio Oscar grazie al precedente film di Tarantino e sembra che anche qui la sua origine tedesca sia fondamentale per il suo ruolo, infatti la trama segue le vicende di uno schiavo libero, che, aiutato da un cacciatore di taglie tedesco, diventa a sua volta un cacciatore di taglie e va alla ricerca di vendetta per liberare la moglie ancora schiavizzata. Si sono fatti anche altri due nomi per i ruoli principali, ovvero Will Smith e Samuel L. Jackson.

La produzione e la distribuzione del film saranno finanziate da Weinstein Company e da Sony Pictures. La prima si occuperàa della distribuzione americana, la seconda di quella worldwide, perciò vedremo chi distribuirà in Italia le copie dato che la divisione italiana della Sony ha da poco annunciato di voler cessare le attività da fine Luglio.